sabato 10 marzo 2018

Vivere nella Storia: antiche dimore, stucchi e design

La mia prima vera casa è stato un appartamento d'epoca a Trieste. Il palazzo in cui si trovava era del 1837 e gli interni conservavano gli originali parquet a spina di pesce, le ampie porte a doppio battente e le alte finestre con i doppi infissi originali in legno dai quali, nelle fredde giornate di bora, gli spifferi passavano fischiando al ritmo del vento. Era un piccolo appartamento con sole due stanze ma quei dettagli d'epoca gli regalavano un'aura  da  abitazione signorile. Non ho foto di quella casa, perchè ancora non esitevano gli smartphone nè instagram e non era proprio usanza fotografare le stanze in vari momenti della giornata, come facciamo oggi noi interior addicted. Però me ne resta vivissimo il ricordo e un po' di nostalgia perchè, quelle stanze con i parquet scricchiolanti e i dettagli imperfetti, masticati dal tempo, io le sentivo proprio mie.
Ora che vivo in una palazzina anni '70, resa appena più speciale dal progetto di un architetto che, all'epoca e in questa piccola provincia, era abbastanza conosciuto, l'idea di vivere in una casa storica ogni tanto torna a fare capolino. Proprio due giorni fa, durante una passeggiata un'amica, indicandomi due belle ville vicine, una di metà '800 e una del decennio scorso mi ha chiesto:"Potendo scegliere, tra quelle due dove vorresti abitare?". Ho tentennato un po' e, benchè io ami la praticità del contemporaneo, il mio animo romantico e forse il ricordo della mia prima casa da adulta, mi riportavano alle mura spesse e alle facciate decorate . 
Ecco perchè oggi ho raccolto un po' di immagini di interni di dimore storiche, un po' più "importanti" del mio mini appartamento triestino. Ho scelto quelle dove i dettagli architettonici originali si sposano perfettamente con il design contemporaneo.










 

1.  2.   3.   4.   5.   6.   7.   8.   9.   10.


Antichi decori,  stucchi,  importanti pavimenti, affiancati alle linee rigorose  di arredi e complementi. E' un abbinamento che mi affascina molto e credo potrebbe essere il giusto compromesso se davvero dovessi trovarmi a scegliere tra la villa antica e quella modernissima  . Certo, queste tipologie di edifici pongono diversi vincoli, alcuni di rispetto propriamente storico, altri strutturali ma credo che la sfida e qualche compromesso valgano sempre la pena.  E voi cosa ne dite? Avete mai vissuto in una casa d'epoca (anche se non così "importante" come quelle in foto)? Se doveste scegliere tra le due, la vostra casa ideale sarebbe antica, con una storia da riportare al presente o un neonato edificio in classe A? 

Enjoy Your Home!

Nessun commento:

Posta un commento