martedì 8 marzo 2016

Cambio casa e la cucina la porto con me: lavoro ultimato!

Vi ricordate il trasloco di Giovanna e la sua decisione di portare la sua "vecchia"cucina nella casa nuova? Ne avevo parlato in QUESTO POST.
In poco meno di un mese siamo riusciti a fare un intervento di HomeRefreshing per trasformare una villetta con classiche  finiture anni '90 in una villetta dal gusto contemporaneo e in linea con lo stile di arredo di Giovanna.

Ecco come appariva la cucina prima:


Un ambiente spazioso  reso ancora più ampio dall'altezza della copertura in legno.

Ed ecco come la "vecchia" cucina di Giovanna, è stata riadattata con pochi interventi al nuovo ambiente:






Oltre ai vincoli strutturali, avevamo il vincolo della posizione dello scarico del lavello che, per limitare gli interventi murari, abbiamo deciso di non spostare. La lavastoviglie è stata posizionata a destra del lavello mentre a sinistra è stato aggiunto un vano a giorno standard di 30 cm. Tra la zona lavaggio e la zona cottura c'è un comodo piano di lavoro. Il precedente piano in okite blu è stato sostituito con un piano in okite da 20 mm di spessore color bianco alaska.









La credenza di famiglia ha trovato posto vicino alla grande vetrata.





Il retro della lavastoviglie è stato tamponato con uno schienale, lasciando lo spazio per il passaggio dei tubi di scarico. A lato, della lavastoviglie,  su espresso desiderio del proprietario,  è stato realizzato un vano a giorno con un ripiano, nel quale è stata installata la presa elettrica che si trovava, nella stessa posizione, sul muro.  E' uno spazio comodissimo per caricare cellulari e tablet senza ingombrare il piano di lavoro. 





Le pareti della zona lavoro sono state dipinte con smalto satinato opaco all'acqua e pittura lavabile , colore Siena 20 della serie 3D System Plus di Caparol.
Vanno ancora completati i lavori con gli ultimi dettagli (ad esempio lo zoccolo della cucina, i quadri e le tende) ma il più è stato fatto.
La scelta di riadattare la vecchia cucina al nuovo spazio si è rivelata azzeccata , ha permesso un notevole risparmio e ha evitato di dover eliminare mobili che sono ancora di ottima qualità e perfettamente funzionanti.



A pavimento è stato posato un pavimento in laminato HD di Pergo, selezionato da Giovanna nella sua essenza preferita tra quelle disponibili. La scelta tra parquet e laminato è stata molto discussa ma, alla fine la presenza di un vivace cane di grossa taglia che ama correre allegramente dalla sua cuccia in giardino ai piedi del divano per giocare con i suoi piccoli padroni ha imposto la scelta di un materiale che non fosse suscettibile ai graffi. Esclusa a priori la ceramica abbiamo optato per questo laminato che presenta caratteristiche estetiche e di resistenza di qualità superiore. La superficie dei listoni inoltre è materica e riproduce alla perfezione l'effetto tattile della spazzolatura. 

Per gli scettici del laminato, l'invito è di sfogliare il sito di Pergo e anche quello di un'altra ditta  produttrice di laminati  la KronoFlooring, di Dresda, Germania.


Krono art. 5540 Valley Oak
Il laminato , se  di elevata qualità è un'alternativa che può essere presa in considerazione in molte situazioni: in abitazioni in cui c'è la vivace presenza di animali domestici, nel caso di abitazioni in affitto con finiture datate o non rispondenti al nostro gusto, per le quali non si vuole affrontare l'investimento che comporterebbe un pregiato parquet. Ma anche nel caso di seconde case, al mare o in montagna, nelle quali non si vuole avere lo stress di fare attenzione a non rovinare il pavimento. O ancora nel caso di abitazioni che si vuole destinare ad investimento.
Nel caso di Giovanna è stata una scelta dettata dal desiderio di vivere la casa con serenità,  vista la presenza di tre bambini e di una scatenata cucciolona, senza per questo rinunciare all'estetica. 

Dalla casa di Giovanna per ora è tutto ma non escludo ulteriori aggiornamenti, mano a mano che si aggiungono i dettagli...



Enjoy Your Home!


3 commenti:

  1. Bello, fresco e leggero. Cambierei solo i lampadari!!! Troppo retrò per lo stile contemporaneo della cucina.
    laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, hai perfettamente ragione. I lampadari sono ancora quelli dei precedenti proprietari e sono nella lista delle cose da cambiare. Abbiamo deciso di aspettare a cambiarli in modo da poter scegliere con calma. Cercherò di postare i cambiamenti.
      A presto!

      Elimina