martedì 27 ottobre 2015

Rendete furbe le vostre pareti. Piccoli contenitori per organizzare decorando.

Sarà che è il periodo in cui si riorganizzano gli armadi, sarà che è da poco iniziata la scuola e, nelle famiglie con figli sopra i sei anni i libri e quaderni hanno ricominciato ad invadere le stanze, sarà che anche le attività sportive sono riprese e borse e attrezzature sono ricomparse, ingombranti e incombenti, sarà quel che sarà ma, ultimamente, nelle mie conversazioni di lavoro e di amicizia non sento altro che parlare di problemi di ordine e organizzazione.

E non è un problema dovuto solo agli oggetti più ingombranti: una miriade di piccole cose vagano per la casa senza una meta precisa. Chiavi, cellulari, carica cellulari, un biglietto importante, la bolletta in scadenza, gli occhiali, la penna che, proprio quando serve non c'è mai. 

Tutti oggetti senza fissa dimora che regolarmente si perdono, insieme al tempo che serve per riuscire a trovarli.

Ma, proprio  quando i metri quadri a disposizione sembrano essere esauriti è ora di imparare a guardare le altre superfici disponibili per trovare soluzioni furbe per organizzare lo spazio. 

Anche piccoli spazi a parete possono essere attrezzati per ospitare piccoli vani di contenimento, comodi da usare e belli da vedere.

Minuscole mensole per tenere tutto a portata di mano che diventano anche oggetti decorativi.



Queste piccole mensole in legno , Belvedere (con specchio) e Balcon disegnate da Inga Sempè e prodotte da Moustache possono trovare posto in un piccolo bagno, in un ingresso o in camera da letto. 

1
 Perfetti per la cucina ma utilizzabili in qualsiasi ambiente della casa i contenitori da parete Aitio prodotti da Iittala su progetto di Cecile Manz. Offrono un versatile e pratico spazio di contenimento in più e permettono di tenere a portata di mano gli oggetti di uso più frequente. 


2-3


Pensato per i piccoli ingressi dove non c'è spazio sufficiente per un guardaroba, line-up wall rack  di Nomess è una sottile mensola in legno con ganci porta abiti a scomparsa. Ci si possono appendere giacche e cappotti ed è anche un comodo svuota tasche, nonchè un decorativo supporto per piccole cornici. 

4

5
 Anche questo furbissimo , versatile e informale pannello in legno di Kreisdesign può essere utilizzato in diversi modi : comodissimo in cucina come vano a giorno è perfetto anche in ingresso come appendiabiti , appoggio per la corrispondenza e per tutti i piccoli oggetti da non dimenticare prima di uscire di casa.

6-7


Piccolo sistema componibile composto da mensole che possono essere appese in diverse posizioni è Plateau , ideato da Felix Klingmuller . Anche Plateau può essere utilizzato per completare l'arredo di diverse zone della casa. 
8
Componibile a piacere in base alle esigenze e disponibile in diversi colori , Pinorama , disegnato da Inga Sempè e prodotto da  Hay, arreda senza appesantire. ha pannelli e mensole posizionabili liberamente, ganci per appendere chiavi, portapenne e piccoli specchi di due misure. 



9-10-11

Passiamo a uno dei miei oggetti preferiti. Versatile, ironico anche nel nome, pratico (può facilmente essere sfilato dal supporto a muro), giocoso, è Pocket di Normann Copenhagen. Può attrezzare il lato del letto se non avete un comodino spazioso, può rendere più comodo il vostro bagno offrendovi spazio in più dove riporre trucchi e piccoli flaconi, è utile in cucina, vicino al lavello , è comodo in ingresso per riporre chiavi e posta, è funzionale in studio...l'elenco potrebbe continuare a lungo.

12


13

14

15
 So Hooked è una semplice linea che può arredare l'ingresso oppure attrezzare il bagno o la cucina. E' prodotta da Nomess ed è diponibile in diversi colori. i ganci a S possono essere disposti a piacimento nei fori per appendere giacche, ombrelli, chiavi, borse o asciugamani.
un modo semplice, compatto e informale per risolvere diversi problemi di organizzazione.

16

17
Piccoli vani a giorno di diverse misure e colori da agganciare l'un l'altro, da appendere o poggiare a terra, sono le versatili mensole Stacked di Muuto. Dove manca un piano di appoggio, lì trovano il loro spazio.Comode e decorative.


18

19
Firmate da Daniele Lago le giocose mensole Tangram che ripropongono le forme del tradizionale rompicapo cinese. Potete disporle così come vi ispira la fantasia. Versatili come tutte le mensole, possono offrire un comodo appoggio in entrata, in cucina, soggiorno, camere. 

20
 Ormai entrato nella storia, il mitico Uten Silo di Vitra è una comoda mini scultura a parete, per tenere tutto a portata di mano.  L'organizzazione in grande stile in cucina, studio, ingresso...



22
23
Altro prodotto multifunzionale di Vitra sono le mensoline Corniches. Sono perfette anche su piccole porzioni di parete. Sono una valida alternativa alla classica consolle in ingresso e un utile piano d'appoggio per piccoli contenitori in cucina. La forma arrotondata le rende adattissime negli spazi piccoli in cui il rischio di ritrovarsi con una costola incastrata  in una mensola spigolosa è elevatissimo. 

24

25

Se preferite realizzare da soli i vostri complementi furbi da parete, le soluzioni sono infinite, dovete solo sbizzarrirvi.

Una mensola combinata con piccoli cassettini in legno grezzo di ikea rende accogliente, organizzato e ordinato l'ingresso, delle vecchie valigie creano un'originale composizione sopra un divano e delle tavole da skateboard attrezzano una parete in una camera di un adolescente. 

26
27

28
Avete già adottato qualche soluzione furba sulle vostre pareti? Il vostro ingresso è organizzato? Nella vostra cucina ogni cosa ha il suo posto?
Se i vostri muri sono ancora vuoti e sconsolati, provate a copiare o a interpretare liberamente queste ispirazioni. Buon divertimento!!

Enjoy Your Home!






mercoledì 14 ottobre 2015

Quando Ikea si rifà il Look: low-cost sì, ma...esclusivo!

Molto tempo prima della pacifica ma inarrestabile invasione del Nordic Style in tutta l'Europa centro-meridionale ( ma anche oltre, visto che mi è capitato di vedere servizi di appartamenti arredati in perfetto stile Nordico perfino in Sudafrica e Australia ), Ikea, altrettanto pacificamente si impossessava di una sostanziosa fetta del mercato del mobile e del complemento d'arredo. 

Ormai indiscusso leader mondiale degli arredi low cost, Ikea ha rivoluzionato il modo di pensare la casa e ha il grande merito di aver contribuito a diffondere in maniera capillare un  buon e semplice design ad un prezzo accessibile.

Chi , dovendo arredare una stanza o dovendo acquistare un singolo mobile non sfoglia, anche solo per curiosità il loro catalogo ?

Dall'appartamento più sofisticato alla casa per studenti, difficile che non ci sia almeno un oggetto (fosse anche solo un divisorio per cassetti) acquistato all'Ikea.

Ci sono poi degli oggetti (ne ho parlato QUI) che sono diventati dei veri e propri Cult e sono adorati da quasi ogni architetto , arredatore o stylist.

E allora ( se c'è) qual è il grande dubbio che ci assale quando dobbiamo decidere se mettere in casa oppure no un mobile del più famoso grande magazzino del mondo?

Il dubbio è di avere in casa un oggetto che hanno tutti,
 visto e rivisto più volte, in poche parole, un oggetto che non esprime la nostra personalità e rischia di dare un aspetto banale al nostro arredamento.

Billy, Poang, Expedit (sì, lo so, ora si chiama Kallax ma nel mio cuore rimane Expedit) , Klippan, Besta, si sono visti ormai talmente tanto che , benchè si è consapevoli della loro praticità e del loro ottimo rapporto qualità/prezzo e una serie di altre cose che ne giustificano l'acquisto, quasi non emozionano più. 

Mai come in questo periodo c'è la tendenza ad arredare le case in stile libero e personale, c'è il ritorno del colore, del craft, del faidate (ormai chiamato DIY ed elevato a vera e propria arte), del mobile recuperato, risistemato, dell'oggetto handmade acquistato su Etsy o  DaWanda.

In tutto questo il mobile Ikea trito e ritrito rischia di perdere il suo fascino e la sola giustificazione del prezzo accessibile può non essere sufficiente a farcelo piacere.

Vi propongo allora due alternative per rendere personali i vostri mobili ikea. Il primo modo è affidarsi a delle aziende che hanno incentrato il loro lavoro e la loro produzione sulla personalizzazione dei mobili Ikea, con risultati molto interessanti.

Il secondo modo è il faidate ( scusate se mi ostino a non usare l'acronimo DIY, non è che mi stia antipatico...è che "faidate" mi piace di più).



MI AFFIDO AGLI ESPERTI

Il vantaggio dell'era digitale è che non solo le informazioni girano per l'etere ma sembra che lo facciano anche i desideri e i bisogni perché, al nascere di una tendenza , c'è sempre chi riesce a fiutare nell'aria il nuovo bisogno (indotto o meno) e a proporre idee e soluzioni azzeccate  per soddisfarlo.

Reform

Reform, azienda Danese , ha chiesto a tre  gruppi di giovani e talentuosi designer di ripensare l'immagine delle cucine Ikea, modificando solo ante, cassetti, maniglie e top. Il risultato sono delle cucine che rientrano ancora nel mercato del low-cost,  che sfruttano tutte le strutture prodotte da Ikea ma che hanno (aggiungendo anche qualcosina al budget, bisogna dirlo) quell'aspetto unico da cucina di alto design  e in linea con le tendenze più attuali.

L'azienda ha cominciato con il modello Basis, proposto in due versioni e, a seguito del successo ottenuto, ha ampliato la gamma di proposte con la collaborazione di designer esterni. 



Ikea + Reform - Modello Basis


Ikea + BIG Design for Reform
         

                            


Ikea + HLA Design for Reform



Ikkea + Norm Design for Reform

Superfront

La stessa idea di Reform è alla base della produzione di Superfront, azienda Svedese sul mercato già da qualche anno che produce versioni originali , colorate e grafiche di ante, maniglie e gambe per personalizzare i più comuni mobili Ikea (e anche  le cucine Metod e Faktum). 

Il componibile Besta sarebbe perfetto per il vostro soggiorno ma vi sembra troppo basic? Il vostro vecchio Pax comincia a sentire gli acciacchi dell'età ma vi dispiace buttarlo?
Superfront  offre la possibilità di personalizzare o rinnovare il vostro nuovo buffet o il vostro vecchio armadio . 


                             


Ikea + Superfront
Ikea + Superfront

Ora che vi siete innamorati di questa nuova e colorata versione del vecchio Besta devo darvi una brutta notizia...Purtroppo Superfront non commercia ancora con l'Italia (qui possono spedire solo maniglie e gambe), ma non è detto che le cose non cambino e non è altrettanto detto che si possa utilizzare la loro idea e chiedere un preventivo di spesa a un bravo falegname...

Voi configurate, comprate, trasportate e montate la struttura di Pax o Besta nella vostra casa e il vostro falegname pensa alle ante...una realizzazione a metà strada tra la grande produzione e l'artigianato, con un risultato di sicuro sorprendente.

Panyl e Like a Color

Soluzioni più economiche, adatte ad esempio per la camera dei bambini (non si può dire che Ikea offra una vasta gamma di baby colori pastello) sono offerte da ditte che forniscono pellicole adesive di vinile in tante coloratissime sfumature da applicare su ante, cassetti o schienali di librerie. 

Trovate un po' di idee sul sito dell'azienda americana Panyl  che spedisce i suoi articoli in tutto il mondo e sul sito di Like a Color , azienda Francese con una grande scelta di prodotti.


Ecco una coppia di cassettiere Alex personalizzate con le pellicole di Like a Color

Cassettiera Alex-Like a Color

Qui sotto, una Billy trasformata utilizzando l' adesivo per schienale di Panyl


Libreria Billy - Panyl

Bemz

Se il vostro problema è il divano, vi piace la linea di Ektorp o il prezzo di Klippan ma i colori delle loro fodere proprio non vi vanno giù, oppure la vecchia fodera è rovinata o vi ha decisamente stufato, vi viene in soccorso Bemz , il loro motto " date ai vostri mobili Ikea una nuova vita" la dice già tutta. 

Potete scegliere il nuovo abito per il vostro vecchio (o nuovo...) imbottito Ikea tra una vastissima scelta di tessuti, compresi quelli di noti marchi come Marimekko, Designers Guild, Lacroix. Io pubblico  solo qualche immagine, voi fate un giro sul sito per perdervi tra tutte le loro proposte.

Ikea Stockholm by Bemz



Ikea Klippan by Bemz


FACCIO DA ME

Se queste idee non soddisfano le vostre esigenze, potete sempre decidere di utilizzare il vostro mobile Ikea in maniera originale in modo da togliergli quell'aria di "già visto". C'è già una grande comunità di anonimi creativi  che si diverte a intervenire sui mobili ikea, personalizzandoli in maniera irripetibile. Certo, c'è sempre bisogno di buon gusto e idee brillanti ma, se avete l'abilità  di selezionare, proprio come si fa nei mercatini, guardate il sito degli Ikea Hackers, per farvi un'idea di cosa si può fare con un po' di tempo, manualità e fantasia. 

Ho selezionato dal web un po' di idee originali e sobrie (gli hackers spesso sono molto estremi e i risultati sono a volte, diciamo così,...un po' "bizarri"...)

Moduli Besta, di diverse profondità, sospesi, formano una credenza originale e dall'aspetto molto più costoso di quanto non sia in realtà.

Idea 1
 Un lungo top in legno in finitura naturale per una composizione sospesa di moduli Besta per elegante baby cameretta .

Idea 2

Sembra costoso e invece è sempre lui...Besta...questa volta con un top scuro e dei pomelli classici per adattarlo allo stile di questa sala da pranzo. 

Idea 3

Passiamo alla scarpiera, punto dolente di ogni abitazione, oggetto indispensabile quanto spesso triste da vedere anche se confinato nello sgabuzzino. Ecco due soluzioni realizzate con gli elementi in plastica Trones, già carini di loro, personalizzati con poco impegno e poca spesa.


idea 4

Idea 5

I cavalletti  Lerberg, ormai protagonisti indiscussi di quasi ogni foto di workspace su Pinterest, possono rifarsi il look se abbinati con delle semplici assi di legno trattate con un mordente grigio.


Idea 6

L'inflazionata cassettiera Malm, assolve ancora la sua funzione ma con un tocco di eleganza in più, in questa camera da letto, dove diventa la base per un utilissimo scrittorio (e toeletta). Complementi di design e uno styling sobrio contribuiscono al sofisticato equilibrio dell'insieme. 

Idea 7

Gli specchi Ikea si sa, non brillano in sciccheria: essenziali, fanno il loro dovere senza lasciare spazio al glamour. Ma non è detto che debbano essere comprati e appesi così come Ikea li ha fatti...Bastano tre cinture da uomo di H&M, tanto per rimanere in tema di low-cost, per trasformare un semplice specchio circolare in un complemento modaiolo.

Idea 8
Vi serve un piano d'appoggio in più in cucina ma non volete accontentarvi dei basic carrelli ikea?
Personalizzare è la soluzione! Ecco il carrello Bekvam trasformato in un oggetto del tutto diverso. Un piano in marmo, un porta salviette old style ed ecco qua, un complemento perfetto per qualsiasi cucina dal gusto retrò. Se volete vedere com'era il povero Bekvam prima del restyling cliccate QUI

Ikea 9
Come non concludere con la cara, vecchia e onnipresente Poang? Anche lei può avere un'aspetto più fresco se inserita nel contesto giusto e rinnovata con un tocco di colore coordinato a quelli della stanza. Ecco qui, con un cuscino a bolli gialli e un poggiapiedi a contrasto è la poltrona perfetta per le coccole della sera in questa vivace cameretta.

Idea 10

Spero di avervi dato un po' di ispirazioni per sfogliare il catalogo Ikea con occhi nuovi. 

Vi aspetto al prossimo post, intanto...

Enjoy Your Home!




Se vi è piaciuto questo post fate click sul pulsante g+ in cima alla pagina, a sinistra (o in basso, alla fine del post, se state leggendo la versione Mobile). Il pulsante g+ premia la qualità dei contenuti sul web e il lavoro di chi scrive. A chi clicca non costa nulla ma è un riscontro importante per chi pubblica. Potete anche  lasciare un commento nel form apposito. I commenti e le critiche sono i benvenuti!