martedì 30 giugno 2015

La camera di Esmeralda e Gianluca: racconto di un HomeRefreshing urgente e low cost


La settimana scorsa mi è arrivato il messaggio di Esmeralda :" Ho bisogno di un HomeRefreshing per la mia camera da letto! Tra tre giorni arrivano gli imbianchini per dare una rinfrescata alla casa, avevo pensato di rifare tutto bianco ma avrei voglia di cambiare qualcosa in camera da letto".
In allegato ho ricevuto due foto della camera e una descrizione: letto e comò scuri, lineari, in wengè, parquet in iroko, armadio laccato bianco, con ante lisce, proprio di fronte al letto, comodini componibili bianchi di Kartell.





Perdonate la qualità delle foto ma è quello che Esmeralda ha potuto inviarmi.
La camera non è molto luminosa, ma non è detto che in un ambiente poco luminoso sia necessario per forza l'uso del bianco. Spesso l'uso del colore aiuta a creare ambienti intimi e raccolti, e in una camera da letto un'atmosfera calda è accogliente è sicuramente una cosa piacevole.
Ci interessava dare un aspetto nuovo e fresco alla stanza, in poco tempo, con poco stress e con poca spesa. Quindi abbiamo puntato tutto sui colori e su una lista della spesa totalmente Ikea.
Il wengè non è un legno facile da abbinare: certo sta bene con i rossi e i gialli ma il rischio è di creare un ambiente dal sapore un po' etnico e non era quello che volevamo. Sta bene anche con i toni del sabbia ma non volevamo nemmeno un ambiente spento e troppo classico.
Ho pensato di abbinarlo a un verde-grigio o ad un azzurro-grigio. Le alternative erano tra questi colori:

Nella cartella colori di Farrow&Ball ho selezionato Blue Gray e Pigeon per la parete dietro la testata del letto e Hardwick White per il resto della stanza.



  Parete dietro il letto




Farrow and Ball -Pigeon

  
 Resto della stanza


Farrow and Ball - Hardwick White

Nella cartella colori di Caparol  ho selezionato Verona 80 per la parete dietro il letto e Ferro 55 per il resto della stanza.





  Parete dietro il letto


Verona 80
  Resto della stanza



Ferro 55
Per la biancheria da letto ho consigliato un completo copripiumino in colore bianco , un plaid color panna e dei cuscini decorativi a righe tono su tono 40x65. Un cuscino con motivi geometrici circolari , che riprendono i colori della stanza completa il look del letto.
Ikea Alvine-Stra  Copripiumino e federe - 39,99€
Ikea Fabrina Copriletto - 12,99 €


Ikea Luktnypon, cuscino 40x65 n. 2 pezzi  - 14,99€ tot. 29,98 €


Ikea Ottil cuscino 50x50 - 9,99€

Al posto delle attuali stampe metteremo la classica mensola reggi quadri, bianca, per riprendere i colori dei comodini. Sopra, in cornici di diverse dimensioni Esmeralda sistemerà le foto dei diversi viaggi fatti con Gianluca.  Sotto ecco due foto d'esempio di come potrà essere l'atmosfera della stanza.




Ikea Ribba , mensola porta cornici n.1 da 115 cm - 8,50 € e n. 1 da 55 cm - 5,50 € tot. 14,00 €







 Accessori

Qui di seguito una piccola lista di complementi da aggiungere in seguito, uno specchio circolare, e una lampada da tavolo, con paralume scuro da sistemare sopra il comò (che prenderà il posto di quella da terra). Come ulteriore decorazione, un piccolo vassoio con delle candele bianche.
Ikea Ronglan specchio diam. 80 - 69,99 €


Ikea Ideal base per candele - 4,50 €




Ikea Fenomen set di 5 candele - 5,90 €


Ikea Nyfors lampada da tavolo - 54,90 €


I lavori da pittore a nella stanza di Esmeralda e Gianluca sono stati appena portati a termine, con grandissima soddisfazione di entrambi. E non posso che esserne felice anch' io, perché capisco che abbandonare dopo anni il rassicurante bianco per  il colore richiede un pochino di coraggio.
Pertanto sono molto contenta di aver dato una mano a rinnovare questa stanza. Fare dei piccoli cambiamenti in casa, anche con piccoli budget può dare molta soddisfazione. E non è nemmeno obbligatorio comprare tutto all'Ikea o fare le cose in fretta. Una volta scelto il colore delle pareti, gli accessori, come cuscini o decorazioni possono essere aggiunti nel tempo. In internet si fanno ottimi acquisti ( provate a guardare, ad esempio su Bemz, per i tessuti)  se si ha un po' di pazienza. In ogni caso il tempo speso per la propria casa è sempre un buon investimento: una casa più bella e più comoda, rende più bella e più  comoda la vita.
Enjoy Your Home!





lunedì 22 giugno 2015

La zona pranzo di Alberto & Alice: comoda, informale e...a misura di bambini!


   
Poco più di un anno fa Alice e Alberto entravano nella loro nuova casa. Il racconto della ristrutturazione lo avevo pubblicato in questo post . I lavori per questo appartamento ci avevano impegnato molto, sia dal punto di vista della progettazione ( tutti gli spazi sono stati ripensati ) che dal punto di vista dell'esecuzione (l'appartamento era stato praticamente raso al suolo). 

La cosa più curiosa che mi è capitata ristrutturando questo appartamento è stato il totale cambiamento di gusto di Alice, la proprietaria, durante l'avanzamento dei lavori. Se all'inizio mi era stato chiesto di pensare ad un arredamento quanto più possibile minimale ed elegante, quasi a lavori ultimati le richieste erano bruscamente passate da questo tipo di stile:

Divano Holiday - Molteni
Tavolo Tulip - Knoll

A questo tipo di stile:


Divano Mah Jong - Roche Bobois
 
myscandinavianhome

Ma cosa era successo???  Davvero non riuscivo a capire le ragioni di tale cambiamento. Alice era sempre stata molto decisa circa lo stile di arredamento che avrebbe dovuto avere il suo appartamento, come mai adesso mi chiedeva di scegliere una carta da parati colorata e a fiori per l'ingresso?


Carta da parati Samara - Harlequin
La risposta alle mie domande è arrivata poco tempo dopo, quando Alice mi ha comunicato che di lì a qualche mese sarebbe arrivato il secondo figlio. Alice, nonostante il caos e lo stress dei lavori  ha avuto la prontezza di capire che  uno stile immacolato e minimale non sarebbe stato l'ideale abbinamento con una quantità indefinita di giochi sparsi per la casa, libricini, cuscini buttati per terra e impronte di manine non sempre acqua e sapone sui divani immacolati.

Era necessario un cambiamento di rotta: una casa che piacesse a mamme e papà ma che fosse anche a misura di bambino. Per questo, dopo aver attrezzato l'appartamento con il minimo necessario , ci siamo presi una breve pausa di assestamento per capire di cosa ci fosse davvero bisogno.

Ora è arrivato il momento di pensare alla progettazione della zona pranzo,  che si trova in prossimità della terrazza, in posizione baricentrica tra la cucina e la zona divani (potete vedere le planimetrie dell'appartamento QUI) . Il tavolo da pranzo avrà molteplici funzioni: pranzi e cene in famiglia, spazio giochi e creatività per i bambini, zona da condividere con gli amici nei momenti di convivialità.

L'idea è uno stile informale e giovane, un piano tavolo resistente a manine unte e pastelli colorati e che non debba essere sempre tirato a lucido per avere un aspetto presentabile, che accolga l'allegro disordine infantile come se fosse un elemento decorativo, visto che, per qualche tempo, almeno quattro volte al giorno (colazione, pappa del pranzo, merendina e pappa della sera) lo stile della zona pranzo di Alice sarà questo:



La vista dalla grande finestra è spettacolare. Pur trovandosi nel pieno centro della cittadina, la posizione al quinto piano permette di  abbracciare con un unico sguardo tutte le colline circostanti.

Abbiamo deciso di sfruttare la zona sotto la finestra per una lunga panca (sono poco meno di 3 metri), che sarà comoda per i bambini,  per i genitori e per le cene tra amici.  Sará realizzata in legno laccato bianco e avrá uno schienale semplice, liscio, alto fino al coprifilo della finestra. Ecco un po' di immagini di ispirazione per capire come potrà essere realizzata .

  
LA PANCA
  

www.wehkamp.nl

www.planete-deco.fr

Steigerhoutenzo
  
The Design Chaser

Wohniee.wunderweib.de
  
www.sfgirlbybay.com

www.blog.jelanieshop.com

  
IL TAVOLO
Per il tavolo abbiamo pensato a un piano di legno naturale e a delle gambe dal disegno geometrico in acciaio verniciato bianco. Dovrà essere posta attenzione alla praticità, pertanto le gambe dovranno essere progettate in modo da permettere di avvicinare il tavolo alla panca in modo da regolare la comodità della seduta.

www.smartfurniture.com

Bloglovin
www.blogue.dessindrummonds.com


Refinery29

www.civicoquattro.it

www.civicoquattro.it

www.agtstores.com

Amber Interiors


Tavolo Calle - Riva 1920
Le sedie da abbinare non le abbiamo ancora scelte, finora l'idea è quella di utilizzare delle sedute di design storico, tutte diverse ma accomunate da un unico colore, il bianco. Ma forse aspetteremo che i bambini siano un po' piú grandi. Cosa ne pensate di queste proposte? Sia io che Alice siamo certe che una panca sia la soluzione perfetta per la zona pranzo sotto la grande finestra. Il progetto della panca su misura è in fase di esecuzione. Ovviamente posterò le foto del risultato, non appena i lavori saranno ultimati.

ENJOY YOUR HOME!!!


martedì 16 giugno 2015

Il Bagno di G. & S. : proposta per una totale trasformazione!




G. e S. vivono in un appartamento in un condominio nel pieno centro di una cittadina di provincia. Il loro appartamento era stato ristrutturato dal precedente proprietario che però lo ha messo in vendita senza mai averlo abitato. La ristrutturazione era stata totale: rifacimento completo di impianti e finiture e qualche cambiamento alla distribuzione interna.

Il risultato è un appartamento spazioso , funzionale e molto luminoso. Perfetto per una famiglia con due bambini in età scolare.

Unico neo della casa, per G. e S., sono i bagni, che sono stati ristrutturati seguendo il gusto e le esigenze del proprietario precedente. L'aspetto di questi locali proprio non incontra il gusto dei nuovi padroni di casa. Si potrebbe pensare che in fondo sono solo "locali di servizio" , ma sappiamo quanta importanza abbia assunto il bagno come luogo della cura del sé e del relax. E' la stanza che ci da il buongiorno, dove ci si prepara ad affrontare una nuova giornata. E' giusto che rispecchi i nostri gusti, esattamente come ogni altra stanza della casa e che ci faccia sentire bene e coccolati.

L'appartamento di G. e S. dispone di un bagno padronale, di un secondo bagno a disposizione dei bambini e di un terzo bagno nella zona giorno, che funge da bagno di cortesia per gli ospiti e da lavanderia.

G. e S. desiderano rinnovare le finiture di questi tre ambienti per adattarle al loro gusto. Ristrutturare tre bagni in una casa abitata non è cosa da poco. Prima di tutto bisogna cercare di limitare i disagi (polvere, rumori) al minimo indispensabile e, in secondo luogo, bisogna tenere conto del fatto che il progetto si deve integrare con il resto dell'abitazione, le cui finiture (porte, pavimenti)  rimangono inalterate.

In questo post vi illustrerò le soluzioni proposte per rinnovare, con il minimo disagio possibile, senza rinunciare all'estetica il 


BAGNO PADRONALE

Il bagno dei bambini e il bagno-lavanderia della zona giorno seguono stesso stile, per quanto riguarda la scelta delle finiture ma non subiscono modifiche nella posizione dei sanitari.

Il bagno ad uso esclusivo di G.e S. si affaccia sul corridoio della zona notte e confina con quello dei bambini. Ha una forma irregolare, una grande finestra e, a destra della porta di accesso, il vincolo della presenza di uno scaldacqua sanitaria (indicato dal cerchio nel disegno sottostante) . E' dotato di una vasca idromassaggio, un mobile con lavabo e sanitari sospesi, purtroppo proprio davanti alla porta, in una posizione esteticamente non proprio ottimale.






RICHIESTE:
  • Sostituire la vasca con una doccia;
  • sostituire l'attuale mobile lavabo con uno più capiente;
  • mascherare lo scaldacqua con delle ante, della stessa finitura del mobile lavabo;
  • sostituire i rivestimenti di pavimento e pareti, limitando le demolizioni al minimo.
PROGETTO

Dopo aver valutato e scartato (per la mole di lavori richiesta) la possibilità di spostare i sanitari nella zona dove ora c'è la vasca (avremmo dovuto realizzare un gradino per permettere la pendenza degli scarichi), abbiamo optato per una soluzione più soft, che comporta l'esecuzione di qualche traccia per modificare carico e scarico di alcuni punti acqua ma che, nel calcolo dei costi/benefici, è stato considerato un sacrificio accettabile.

Nel progetto del bagno padronale viene previsto lo spostamento del lavabo sulla parete opposta , nella posizione attualmente occupata dalla vasca. In questo modo c'è la possibilità di inserire un mobile con due lavabi, con doppio cassetto e un grande specchio. Il wc viene spostato di circa 15 cm verso il bidet, la cui posizione rimane invariata. In questo modo, nella posizione attualmente occupata dal lavabo è possibile posare un piatto doccia di cm 80x120 con box in cristallo da 8 mm con apertura a battente sul lato lungo.  



Il problema fondamentale era trovare un rivestimento a pavimento che permettesse la copertura dell'esistente , evitando demolizioni (a parte le tracce per la modifica degli scarichi), con spessore ridottissimo ed elevata resistenza all'uso. La scelta è caduta sui rivestimenti di inkiostrobianco che, grazie alla microrete in fibra di vetro unita a una stesura di resina permettono la perfetta copertura dei pavimenti (e rivestimenti) esitenti in soli 1,5 mm di spessore garantendo impermeabilità e resistenza.
Le texture selezionate,  tra le numerosissime presenti in catalogo sono Fuzzyfoam , Newdamasco e Inlay.
  
 

Il piatto doccia scelto è quello di Fiora , modello Silex Privilege, finitura Ardesia, nella versione bordata.

Piatto Doccia Fiora

Per il rivestimento della doccia sono state scelte le ceramiche disegnate da Patricia Urquiola.



http://www.mutina.it/it/dechirer/
Rivestimento pareti doccia coll. Dechirer Ceramica Mutina

Il  rivestimento a mosaico esistente, posato fino a 120 cm, verrà tolto e sostituito con una finitura in marmorino bianco, nella stessa tinta delle piastrelle della doccia.

Il mobile lavabo prevede un doppio lavandino su base con cestoni di Casabath, modello Wood, in rovere, sarà realizzato nella misura di 160 cm.


Mod Wood - Casabath
wc e bidet sospesi della collezione Sand di GSI
Box doccia X-line di Provex



 

Completano l'arredamento del bagno dei nuovi sanitari sospesi con finitura extrglaze ( uno smalto ceramico che rende le superfici più lisce e facili da pulire) e un box doccia in cristallo da 8 mm, senza telaio, per un effetto di grande pulizia e trasparenza.  La sospensione Castore di Artemide, diametro 35 cm e due applique della misura di 21 cm Talo versione Led, (sempre Artemide) sui lavabi.
A breve le foto dell'esecuzione dei lavori  e del progetto realizzato.

Enjoy Your Home!